PERCHE’ IL COACHING È COSÌ IMPORTANTE IN AZIENDA

Leggi l’intervista a Maria Baggio, su che cos’è il coaching e quali sono i benefici in azienda.

 

Parlando della tecnica e del percorso di coaching, come viene considerato questo percorso particolare che sappiamo, ha diverse branchie e diverse applicazioni?

Nel nostro percorso di crescita, per aiutare le aziende a crescere e ad evolvere, abbiamo sempre cercato nuove modalità di formazione e siamo arrivati al coaching nel 2012.

La metodologia del coaching che noi utilizziamo e portiamo in azienda è il coaching umanista, che si differenzia dal coaching PNL (Programmazione Neuro Linguistica), proprio perché il coaching umanista va ad allenare ciò che sono le potenzialità della persona. La persona (coachee) quindi è al centro, e il coach cerca di sviluppare quali sono le potenzialità del coachee cercando di fare relazione, che parte da una relazione individuale, quindi si focalizza sulla persona e quelle che possono essere le sue capacità ancora non conosciute e non espresse.

Si lavora sulla singola persona e quindi si cerca di tirar fuori il meglio da ognuno, si evidenziando le caratteristiche, quindi si riesce anche a guidare la persona su quello che può essere il suo ruolo in azienda da esercitare al meglio, grazie alle sue potenzialità, che allenate diventano competenze.

Come si va a sviluppare queste abilità all’interno della persona durante il percorso di coaching? E come vanno ad essere indirizzate e applicate al lavoro di tutti i giorni in particolare alla finalità del settore aziendale?

Innanzitutto si crea con il coachee un rapporto di fiducia e di alleanza. Come si scoprono le potenzialità di una persona? Questa è una domanda importante! Il coach esperto riesce ad individuare grazie a strumenti che utilizza durante la relazione di coaching, riesce ad individuare le potenzialità, successivamente le restituisce alla persona che le riconosce e quindi riconoscendole aiuta ad allenarle.

Il coach non dà consigli ma aiuta la persona a ritrovare sé stessa e a ritrovare dentro di sé quelle che sono le sue capacità e svilupparle al meglio, questo aiuta in azienda e contribuisce scuramente a ritrovare un maggior clima di benessere e se vogliamo anche più umano, anche perché la persona fa quello che si sente nelle sue corde.

Maria, quando ti sei avvicinata al coaching?

Io mi sono avvicinata al coaching frequentando la scuola di coaching umanista, la prima scuola di coaching italiana, e da lì ho capito che l’autenticità delle persone può aiutare a sviluppare nuove innovazioni anche in azienda, questo anche perché se lasciamo lo spazio alla creatività di ognuno e guidiamo questa creatività all’interno di uno obiettivo aziendale, questo può aiutare la persona a sentirsi soddisfatta di quello che fa e l’azienda ad avere dei risultati tangibili.

La cosa che ti da più soddisfazione tra tutte le attività che fai all’interno di Xamar?

Quello che mi da più piacere e soddisfazione sono proprio i risultati che ho potuto vedere applicando il coaching in azienda, dove ho visto una trasformazione della cultura aziendale, dove ho visto persone che se ne volevano andare dall’azienda, invece sono rimaste con un altro spirito e con un‘altra voglia di sviluppare, ma anche persone che sono uscite dall’azienda e hanno cercato un posto di lavoro più soddisfacente a loro, in base a quelle che sono le loro capacità, a volte si ci trova in un contesto aziendale che non è confacente a noi e se lo riconosciamo riusciamo anche a fare un cambio senza che questo diventi un fallimento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi